Pubblicato in: Senza categoria

Ciance sparse: freddo, Mr Batterino ed emotività sparsa


Buongiorno miei cari spelacchiati, come state?
Io sto sbrinando.
Ho le stalattiti di ghiaccio che mi pendono dal naso.

Temperatura odierna: FRIDD.

Non so voi come siate messi (no, non il calciatore, via quelle trombette da stadio) ma qua c’è della neve; più che neve è quella poltiglia di acqua e nevischio bizzarra che crea quella patina scivolosa sulle strade e io ho ovviamente già rischiato di fare una notevole quantità di cadute e spaccate; barcollo, scivolo, incespico, per poco non batto il muso per terra ma non mollo.

Che io sia una persona disordinata è noto al mondo, stavolta sono riuscita a perdere ben tre chili. Non so come, mi saranno caduti mentre camminavo e non me ne sono accorta, boh! O forse è la dieta a base di petto di pollo alla piastra e riso in bianco che da i suoi frutti, chissà.
Fatto sta che io mi vedo sempre grassa allo stesso modo, con l’unica differenza che ora tutti i vestiti mi stanno male.
Pantaloni che fanno rigonfiamenti ovunque, gonne che mi cadono alle caviglie mentre cammino, maglioni in cui navigo… Uno spettacolo aberrante, giuro. L’abominevole donna non delle nevi.

Che poi oltre al mio strato di grassitudine ho scoperto che soffro pure di iperlordosi, il che significa che la mia colonna vertebrale ha una curvatura imbecille che spinge pure in avanti la panza, accentuandola. Tutto meraviglioso, ora mi tocca andare da un fisioterapista due volte al mese per cercare di far tornare la mia schiena in uno stato decente.

Ora passiamo alle note dolenti: sono di nuovo disoccupata. Circa. In realtà non ho capito nemmeno io.
A parte le condizioni abbastanza pietose in cui mi toccava lavorare per sei euro l’ora, l’altro giorno la titolare mi scrive e mi fa “per adesso sei in stand by, ciaoooooo!”.

MA CHE DIAMINE VUOL DIRE?
NON SONO MICA UNA PLASYSTATION, CHE PUOI METTERE IN MODALITA’ RISPARMIO ENERGETICO!
Io sono tutt’ora basita.

In tutto ciò l’altra sera dopo due birre e un limoncello ho avuto un momento di emotività fuori controllo con Mr Batterino e le cose sono andate più o meno così:

Io me ne stavo lì con gli occhi lucidi e gonfi come quelli di un rospo, cercando di non essere pazza e non piangere, con Mr Batterino che non aveva idea di cosa mi stesse prendendo.

“Stai bene?”
Game over, ho dovuto vuotare il sacco “No… Ho paura.”
“Di cosa?”
“Di te.” ho mugugnato contro la sua spalla perché non riuscivo a guardarlo negli occhi “Faccio fatica a fidarmi delle persone e farle entrare nella mia vita… con te è stato tutto sconvolgentemente spontaneo, ma ora hai il potere di ferirmi e questo mi spaventa da morire… E di potere ne hai parecchio, Batterino.”
“Lo stesso vale per me, ma tu di potere ne hai infinito. Non te ne accorgi neanche, o forse non sono bravo ad esprimerlo… Ma stiamo vivendo una cosa bellissima. Non ti so dire come andranno le cose in futuro, ma in ogni caso avremo dei ricordi stupendi di qualcosa di importante.”
Insomma, mi ha detto quello che mi dice sempre la mia psicologa: “Sara, cazzo, vivi il presente, godi a piene mani di quello che hai, immergiti nelle cose belle, trai insegnamento da quelle brutte, ma non metterti a rimuginare sul passato o fare congetture sul futuro: non puoi saperlo, e con le tue tendenze depressive ti immaginerai solo scenari che ti fanno soffrire. Non cadere in questa trappola.”.


Sperando che queste sagge parole possano essere di aiuto a qualcuno ora chiedo a voi come state, miei cari. Come ve la passate? Siete pronti all’incombere del Natale, con tutti i cenoni/pranzoni/aperitivoni/colazioni (..no?) possibili e immaginabili? Io sono ancora in alto mare coi regali, considerando che ho quattro euro penso prenderò i peli del mio cane e ci farò dei cuscini.
“Guarda, questi cuscini contengono una lana pregiatissima, ‘na roba introvabile, l’ho ordinata secoli fa ad un prezzo stratosferico ma ci tenevo tanto che li avessi”. 

Insomma, narratemi quello che vi va, io vi leggo tutti con affetto e affettato (soprattutto affettato, c’ho fame.)

HASTA LA PASTAAAA!

Autore:

Simpatica come una piaga da decupito e fine come un babbuino che si gratta il sedere. Se vi va di scambiare quattro chiacchiere, mandarmi mail minatorie o proporre una bevuta insieme: pensierispelacchiati@gmail.com

17 pensieri riguardo “Ciance sparse: freddo, Mr Batterino ed emotività sparsa

  1. la strada da percorrere è sempre il presente perché il passato è andato e non lo puoi cambiare se non con il presente, il futuro nessuno lo conosce, neanche quello a breve termine… ci resta solo di vivere il presente senza andare troppo in là… mi fermo qui… ti auguro solamente un buon 8 dicembre nevoso e bianchissimo almeno qui a Trento… anche le montagne hanno cambiato colore (Sal)

    Piace a 1 persona

  2. L’uomo più saggio che conosco un giorno mi ha detto: “Ragazzo mio non è un problema avere dei problemi, basta che non siano i problemi ad avere te”.
    🤔
    (Non è vero niente, in realtà ho scritto la prima cazzata che mi veniva in mente)
    😂😉

    Piace a 1 persona

  3. visto che avevo ragione che sei spassosissima e divertentissima, due suggerimenti per un lavoro.
    1- racconta barzellette (magari inizi con qualche radio locale giusto per farti conoscere)
    2- raccogli tutto quello che scrivi e fallo diventare un libro e mettilo in vendita.
    3 – ci penso e te lo faccio sapere.
    in gamba sei più forte di quanto credi (o vuoi farci credere)
    comunque anche qui a Napoli fa un freddo che non ti dico e in più piove piove piove non smette più da tanti giorni troppi ormai.

    Piace a 1 persona

  4. Ma che bravo questo Batterino, mi sa che oltre al talento musicale ha pure una sensibilità fuori dal comune! Val la pena tenerselo stretto, sisi! Io posso dire che durante queste festività ho trovato il lato positivo dell’assurda situazione che stiamo vivendo: niente megacenonipranzoniaperitivoni. Ci si saluta e ci si fa gli auguri in rapidità che tanto per nel 90% dei casi è solo per formalità.
    Quanto alla tua situazione lavorativa… ma queste tizie erano serie? Cioè, sono delle persone serie? Ma si possono comportare in questo modo? Ma che imbarazzo…… -.-“

    Piace a 1 persona

  5. ☺️ buonasera, comunque sono quasi sicura che il limone non rientri nella dieta 😜. Ti auguro di passare dei giorni sereni e di ritrovare parte della tua stabilità emotiva ☺️❤️. (Quella mentale no, credo che sia la parte migliore di te)

    Piace a 1 persona

  6. Sul lavoro volato via: se davvero le cose sono andate così, trai le ovvie conseguenze… Non ci si comporta così! Se ti richiama, digli: VAFFANCULO.
    Quando mi sono messo con la mia attuale ragazza, abituato a esser sempre trattato a pesci in faccia dalla mia controparte di turno, alle prime difficoltà (o meglio dubbi) sono stato tentato di mollare tutto, per non farmi ferire per l’ennesima volta. Ma poi fortunatamente mi son reso conto che avrei commesso un grosso errore a farlo. Perché era la mia parte paranoica che mi spingeva a pensarla così (in qualche modo, per proteggermi). Fortunatamente il raziocinio ha prevalso e semplicemente ho capito che la mia ragazza era di caratura molto superiore rispetto alle stronze incontrate prima. Quindi: NON CREIAMOCI PROBLEMI CHE NON ESISTONO. La vita è piena di problemi, se poi siamo anche noi a inventarceli o a caricarli di maggior peso del dovuto… è un casino.
    🙂

    "Mi piace"

  7. Cara Spela, sei un ottimo concentrato(di sugo: dicimmo pure ‘o rraù e ‘a genovese e mettiamo pure le penne con il gorgonzola e un buon rosso a innaffiare)di tesi di laurea tra lordosi, panza e anelletti storzellati e schiattati di colonna, sorrisini conseguenti assai e gastronomia sciuè sciuè; cioè, la capacità dello stomaco(da cui, sono certissimo, prendi continuamente le distanze, di insaccare e non rinunciare praticamente a niente. Co fridd tutt chesto peggiora, nel senso che ti fa desiderare molo molto di più manicaretti d’ogni sorta. A Natale, di certo, imbandirai la tavola di ogni bene. Almeno quello abbonda sempre per una sorridente e ironica e comicissima Spela. E, penso, indosserai i tacchi a spillo per equilibrarti al meglio nella condizione superlativa di disoccupata. Altrimenti che sfizio c’è a rimanere in bilico, un po’ di suspense ci vuole sempre. Ma però per te mi spelacchio ancora di più. 🌹👏😊

    "Mi piace"

  8. mi spiace, spero che col lavoro andrai meglio; ma stand by significa cassa integrazione o licenziata?

    cmq complimenti per il dimagrimento, ancora un po’ e non avrai più problemi di vestiti ma invece di acquistare nuovi vestiti^^

    "Mi piace"

  9. Quanto ti capisco per i regali: non ho ancora comprato niente in attesa che si degnino di pagarmi tutto quello che ancora mi devono (ed è tanto…), perché ora come ora di soldi proprio non ne ho nemmeno per farmi la spesa base, figuriamoci comprare regali. In compenso, però, ho aperto il secondo pandoro dell’anno, e il livello della colazione ha subito una notevole impennata!

    Sei molto fortunata ad avere vicino uno come Mister Batterino, vi auguro di restare insieme per molto tempo!

    "Mi piace"

  10. Su Mister Batterino mi sa che dovrò riciclare un commento lasciato qualche post fa, che, riassunto, è la morale di Otello o di Lynette Scavo delle Desperate Housewives, o dei Cieli Escaflowne… cioè che se si sta così tanto ad aver paura di perderle le cose che poi manco ci accorgiamo che nel frattempo è passata una vita senza perderle, una vita che non ci siamo goduti perché siamo stati lì a pensare “oddio, ora perdo ‘sta cosa bella!”…

    si potrebbe andare ancora più nel nichilismo, in “Mystic River” di Clint Eastwood: il ragazzetto trova l’amore della sua vita, la ragazzina (che era Emmy Rossum negli anni migliori), e gliel’ammazzano!
    il ragazzetto è disperato e dice a Kevin Bacon: «I loved her so much. I’m never gonna feel that again. It doesn’t happen twice»…
    e Kevin Bacon, nichilista, risponde: «Doesn’t happen once most times» [se cerchi, cerca di sentire Kevin Bacon, al doppiaggio Luca Ward è bravissimo, ma gli manca un certo “tremore” che ha solo Bacon, in quello che è il suo ultimo ruolo serio]

    a te sta accadendo…
    e almeno al ragazzetto gliel’hanno ammazzata, mica l’ha scacciata (o ammazzata) lui, come, in effetti, fa Otello!…
    io sarei più il ragazzetto di Mystic River… e riconoscerei la fortuna…
    poi quello che succede, succede, e può capitare a chiunque (si sa che la vita è una mmerda, e quindi gioiamo del poco che c’è)

    sul clima: io adoro l’inverno, i giacconi, i guanti, i cappucci, le berrette, e le imbottiture di pile: la mia temperatura ideale è 5° C…

    *detesto* fare i regali di natale: il mio metodo era andare nel reparto cancelleria di Feltrinelli e comprare una dozzina di matitelle e pennette: le mettevo tutte in un bel sacchetto e le facevo pescare a caso dai destinatari: quello che pescavano era il loro “regalo”!

    "Mi piace"

  11. Ho anche io la tendenza a rimuginare e a preoccuparmi per il futuro, anche se sono consapevole del fatto che è il presente che dobbiamo vivere.
    Certo ora non appare incoraggiante, ma mi sforzo di concentrarmi su cose belle, qualche volta mi riesce anche.
    Un saluto 👋

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...