Pubblicato in: Senza categoria

Ciance sparse: insetti e tagliuzzamenti


Ma buonasera miei indomiti Spelacchiati, come state? Vi state guardando “House of the Dragon” e siete innamorati persi di Daemon, proprio come me? Mi auguro di sì, se invece avete altri manzi da consigliarmi fate pure un elenco che qua ho bisogno di distrarmi.

Ora vi narrerò del mio pomeriggio molto traumatico.

Ero sul balcone a studiarmi i meccanismi degli orologi, perché non so una cippa e non avete idea dei clienti rompi balls che arrivano in negozio ogni volta…
“Ma questo con che orologio è sincronizzato?” … Non lo so signora, con che cazzo di orologio dev’essere sincronizzato? Col Big Ben? Sa che può regolarlo lei, sì?
“Ma che movimento ha?”

“Ha presente ‘movimento lento’ di Vasco Rossi? Ecco, lo ha scritto pensando a questo orologio”.
MA CHE COSA VUOI SAPERE? COSA? LE VEDI LE LANCETTE CHE SI MUOVONO IN SENSO ORARIO? ECCO, QUELLO E’ IL MOVIMENTO.

Beh, inutile dirvi che no, non è proprio così che stanno le cose, ma cosa ne so io dannazione.

Comunque, dicevo, me ne stavo lì a cercare di capirci qualcosa quando a un certo punto STONK! Una cimice si schianta a velocità folle contro lo schermo del mio pc e io
per poco non mi ribalto dalla sedia.

Io e gli insetti non andiamo esattamente d’accordo, diciamo pure che mi fanno rivoltare lo stomachino e se posso me la squaglio il più velocemente possibile lasciando all’eventuale mostriciattolo tutti i miei averi. 

Comunque raccimolo tutto il coraggio possibile e lancio via la cimice con un foglio, mi rimetto lì a leggere come minchia è stato creato il primo orologio Maserati, quando sento un rumore di eliche e penso “ehllamadò, dov’è ‘sto elicottero? Che ci fa vicino a casa mia?”
MA ALTRO CHE ELICOTTERO ED ELICOTTERO

ERA UN INSETTO

ANZI, ALTRO CHE INSETTO

ERA UN MOSTRO, NON SO COME ALTRO DEFINIRLO

DI DIMENSIONI ESAGERATE, AVEVA UN REATTORE SOTTO AL CULINO PELOSO, SFRECCIAVA CHE NEMMENO UN CACCIA BOMBARDIERE, VE LO GIUROOOOO! RATATATATAAAAA COME CANTAVA GIANNI MORANDI

E OVVIAMENTE DOVE HA DECISO DI PLANARE QUEL COSO ORRIPILANTE? SUL TAVOLO ACCANTO AL MIO PC!

E lì niente, regà, ho abbandonato tutti i miei averi e sono corsa in casa così velocemente che per poco non mi spiaccicavo contro al vetro della porta-finestra, dunque ho fatto l’unica cosa che qualunque essere umano nella mia situazione avrebbe fatto: ho chiamato mia mamma.

E lei, con il coraggio indomito che solo una madre che deve difendere la prole riesce a tirare fuori, ha preso una scopa e ha mandato via quell’essere mutante che io ancora mi chiedo cosa stracazzo fosse. Da quale laboratorio è uscito? Ma è fuggito dall’isola di Jurassik Park? Ma scherziamo? Quello non era un insetto, era un drago di Daenerys Targaryen, eccheccazzo.
Secondo me non aveva un pungiglione, quello quando vuole punzecchiare qualcuno sguaina la spada e lo sfida a duello. Sciabola tutto, tipo Sandokhan.
Ovviamente ho raccattato le mie quattro cose e sono andata a chiudermi in camera mia, penso di non voler uscire di casa mai più dopo aver visto che genere di esseri popolano questa terra.

Intanto sono bombardata su duemila fronti con consigli e pareri che mi stanno solo facendo sprofondare nell’ansia.
“Ma dov’è che ti fai operare? Qui?? Nooo ma io ho sentito che qua per aprire le persone usano l’apriscatole!”
“Nooo a Milano? Ma lì un mio amico è andato per un’ernia ed è uscito senza la trachea!”
“A Londra?! Ma sei pazza?! Lì ti danno una botta in testa, un calcio nello stomaco e se poi ancora non sei schiattata ti affettano con l’affettatrice dei prosciutti!”
E qua mi infilano nel tritarifiuti, là mi asportano le dita dei piedi, lì mi spatasciano, laggiù mi friggono nell’olio delle patatine del McDonald…
Oooohhh ma che cazzoooooo allora ditemi voi dove andare, che se no ho io in mente  un posticino in cui mandare tutti quanti.
A breve fonderò una rivista: Ansiella Duemila.

Sto considerando l’idea di farmi pungere dall’insetto mostruoso, almeno la facciamo finita in maniera frizzantina.
E voi come state, miei cari? Siete anche voi invasi dalle cimici come me che ormai me le trovo pure nei cassetti? Settembre vi sta provando mentalmente e fisicamente o siete forti come delle rocce e carichi come delle mine?
Narratemi, suvvia, che vi voglio bene.
Hasta la Pastaaaa!

Autore:

Simpatica come una piaga da decupito e fine come un babbuino che si gratta il sedere. Se vi va di scambiare quattro chiacchiere, mandarmi mail minatorie o proporre una bevuta insieme: pensierispelacchiati@gmail.com

10 pensieri riguardo “Ciance sparse: insetti e tagliuzzamenti

  1. Anche io mi volatilizzo quando uno di questi barilozzi alati mi plana davanti. Una volta sono corsa per il corridoio di casa mia come se ci fosse un assassino ad inseguirmi, soltanto perché un’ape era entrata in camera mia. La cosa più assurda è che ero talmente presa nella scena da film horror, che ero inciampata per terra come una deficiente.
    Per quanto riguarda l’operazione, ascolta quello che ti dice l’istinto e scegli il posto che più ti ispira.
    Bè questo mese non è male, però non mi definirei proprio una roccia, magari più un trucioletto abbandonato.
    Io amo l’autunno e l’inverno anche se solitamente il primo è solo un prolungamento un po’ più fresco rispetto all’estate.
    House of dragons devo ancora cominciarlo, però ho già avvistato la potenzialità della serie 😏 Per ora non guardo serie perché c’ho tipo il blocco, ma tra pochino proverò a sbloccarmi iniziando The Sandman, magari se non lo hai ancora visto e lo finisco e vedo che è buono, te lo consiglio.
    Buona serata e nutriti bene♥️

    Piace a 1 persona

  2. Cara Sara, mi devi svelare il tuo segreto, io non lo so come tu riesca sempre a farmi ridere, perfino nei momenti più neri della mia vita. Ovviamente non rido delle tue sventure, ci mancherebbe, ma ti circondano proprio persone rassicuranti, non c’è che dire. Tipo una mia amica che mi disse che il professore che doveva operarmi, aveva fatto finire la zia sulla sedia 💺 a rotelle, ma grazie, ora sì che mi sento proprio una crema 🍦 per giunta eravamo a cena al ristorante. Ti parlo di anni fa. Poi questo tipo non mi ha operata né ha supervisionato il mio intervento e lei, non contenta, ha cominciato a raccontarmi delle sue sventure, assolutamente certa che sarebbero capitate anche a me. Proprio una buona amica, non c’è che dire.
    Quando le dissi che la mia esperienza era stata diversa dalla sua, mi dispiaceva per lei, ma non siamo tutti uguali, mi rispose di aspettare un po’ di tempo. Avrei forse dovuto farle notare quanto fosse non proprio amabile, mi feci un’opinione su di lei.
    Mi rendo conto dell’importanza di avere più pareri riguardo ad un intervento come quello che devi affrontare, anche se ognuno nel mio caso mi ha dato un parere diverso. Comunque sono ancora qui e sono certa che ce la farai alla grande. Ti ammiro anche perché non solo non perdi il tuo mitico senso dell’umorismo, ma lavori e ti rimetti costantemente in gioco. Non ci crederai, ma ti stavo pensando!
    Non è un gran periodo per me, ma vado avanti, tanto indietro non si può. Certe persone sono davvero dotate di grande delicatezza e di una profonda umanità! Una di queste è il mio medico di famiglia, li becco tutti io, devo avere ben nascosto da qualche parte un magnete 🧲 se lo becco….
    Un abbraccio forte forte
    Valeria

    Piace a 1 persona

  3. Sara bentornata.
    Un post con due paure ataviche di tutti : gli insetti (che ora vorrebbero rifilarci nelle chips) e la temuta operazione chirurgica.
    In entrambi i casi, la nostra sorte non dipende da noi, ma dai terzi.
    Nel primo caso da quanto rode il culo peloso all’esserino mutigambe, e nel secondo, da come ha dormito (o meno) il nostro “Angelo della Corsia”. Quindi ci sta una bella raccomandazione a Dio, un’altra alla Dea bendata e le ultime, al nostro istinto primordiale e infine al nostro deretano.
    Io sono con te, e so che alla fine farai la scelta giusta, senza dare troppo ascolto alle amicizie carastrofiste per natura o peggio … al sentito dire della Rete.
    Anzi la Rete, non leggerla nemmeno un pó, perché si gode a fare di una scureggia … una bomba nucleare.
    Un forte abbraccio 😘

    "Mi piace"

  4. Da piccolo mi sono appassionato a studiare gli insetti, avevo un’enciclopedia che usciva in edicola ogni settimana e passavo ore ad osservare quelli che mi capitavano a tiro. MA concordo che gli insetti volanti che ti piombano addosso sono un pochino fastidiosi… A proposito di insetti giganti, mai avuto a che fare con i cervi volanti? Un super abbraccio!

    "Mi piace"

  5. Mi ricorda la mia avventura di ieri… Ero seduto al pc quando a un certo punto sento come un grosso ronzio. Un aereo turistico? No, era un moscone, talmente grosso che il suo volare nell’altra stanza si sentiva fin da me! Allora sono andato di là per farlo uscire. Ma dato che qui abbiamo delle zanzariere (mezze rotte, da cui era per l’appunto entrato) difficili da scardinare, non sono riuscito ad aprire quella contro cui si stava accanendo lo tze-tze. Allora praticamente l’ho chiuso tra la zanzariera e la finestra, sperando che prima o poi trovasse l’uscita da solo. Ma quello era troppo scemo per farlo. Allora ho atteso che la mia compagna tornasse per incaricarla di mandarlo via… Ma quando lei si è decisa ad agire l’infingardo aveva finalmente trovato la via di fuga.
    Beh, stavolta c’è stato il lieto fine… 😉

    "Mi piace"

  6. Grazie al cielo! Sto guardando house of the dragon con il mio fidanzato, che purtroppo non riesce a comprendere il fascino di Deamon e si limita a giudicare la mia passione per lui. So che da un fan di Jon Snow non potevo aspettarmi troppo.. ma cominciavo a pensare di essere io ad essere nel torto. La tua testimonianza mi rassicura moltissimo ❤️

    "Mi piace"

  7. Ad ogni stagione fredda che inizia mi trovo sempre qualche cimice che svolazza per casa, l’ultima proprio ieri sera. Devo ammettere che, fino a qualche anno fa, avevo paura di questi insetti e appena ne vedevo volare in giro una schizzavo come un fulmine nella mia stanza. Ma poi sono riuscita a farmi passare questa paura e adesso, quando ne vedo una, la spiaccico come una frittella, 😁.

    "Mi piace"

  8. Oh sì Daemon ci piace assai! 🙂 Comunque qui per fortuna ancora poche cimici ma mia madre ha già pronto il vasetto dell’alcol per farle annegare tutte con grandi sofferenze (che poi a scriverla così un po’ mi dispiace per loro…un po’)

    "Mi piace"

  9. Ciao, è la prima volta che scrivo un commento, ma te lo sei meritato! Riesci a farmi sorridere per ogni cosa che ti succede, dalla più banale a quella più seria, e questa dote è un dono sia per te che per tutti quelli che ti circondano o ti leggono. Il senso dell’ironia e, ancora di più, quello dell’autoironia spesso sono l’unica difesa dalla depressione e dall’ansia…
    Con gli insetti ho un rapporto particolare: ne avevo quasi la fobia, quindi mi sono trasferito dalla città a vivere in campagna! 😁
    Ora odio solo quelli con il pungiglione ma, anziché scappare, li uccido (tranne le api), con gli altri ci convivo o li accompagno fuori di casa. Le cimici le prendo in mano e le lascio volare fuori dalla finestra, dopo aver avuto la malsana idea di schiacciare le prime e sentirne la puzza per ore… 🤦
    Per quanto riguarda il medico, ti avrei suggerito di scegliere quello che ti tratta in maniera più umana, poi mi sono ricordato del dentista che mi ha tolto il dente del giudizio: uno psicopatico vero ma molto bravo! Quindi non ti dico nulla in merito ma ti mando solo un abbraccio sincero e, come si dice da queste parti, daje! 🤪

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...