Pubblicato in: random, Senza categoria

Scleri del sabato sera: Imparate a raccontare


Avete presente quando il wifi non va a vorreste SPACCARE TUTTO PORCA DI QUELLA VACCA MISERIA LADRISSIMA, TI ODIO COMPUTER DI FANGO TI ODIO!
Okay, mi calmo.
Abbiate pazienza, è sabato sera, internet non funziona, sto mangiando uno yogurt bianco con lo zero virgola zerissimo di grassi quando quello che vorrei davvero è una fetta di pane con uno strato alto una spanna di nutella sopra. 

Risultati immagini per yogurt gif
Detto ciò, oggi sclero.
Sclero contro una categoria di persone di cui probabilmente faccio parte anche io: QUELLI CHE NON SANNO RACCONTARE GLI ANEDDOTI.

Poi ci sono un sacco di sottocategorie, io personalmente odio quelli che… mettono pause… dove… non… servono. MA COME FA A SALIRMI LA SUSPENSE SE INFRAMMENTI IL RACCONTO DI PAUSE AD CAZZUM, DOV’è LA CONTINUITA NARRATIVA!? 
Oppure quelli che ogni cosa che dicono aggiungo “no?”
Tipo: “Ero al bar, no? Con Gianluigi, no? E poi arriva questa giraffa blu, no, e mi fa…”
Ti do un pugno, sì?

Poi quelli che odio più di tutti, cazzo. CAZZO. Quelli che la prendono larga. Ma non larga “normale”, alla larga larghissima. Circumnavigano il globo prima di raccontare quello che devono raccontare. Risultati immagini per boring gif
Allora, ero al bar con Antonella, la figlia della suocera di Marco, no? Eravamo seduti al tavolino, coi nostri caffè, le brioche, stavamo parlando di lei che lavora alla Algida e il suo gelato preferito è al pistacchio...” e tu pensi che questo racconto sia incentrato su lui, Antonella e sto cazzo di bar o il gelato, NO?
NO. 
Lui parte da qui per poi collegarsi al fatto che Antonella ha preso un gatto -e via di dove, come, perché- tu ascolti e ascolti chiedendoti quale sia il punto (e intanto cominci a capire perché la gente esce di testa e ammazza persone a caso in raptus omicidi), perdi mezz’ora ad ascoltare un preambolo INUTILE per poi alla fine sentire dieci secondi di aneddoto: il cane di lui che ha slinguazzato una nutria. 
Ma vaffanculo

Poi ci sono i megalomani. Quelli che sembra debbano raccontarti la storia della vita, l’aneddoto più fantasmagorico del mondo, roba che ti cambierà la visione dell’universo sentire questa storia. Partono già da prima di vederti, mandano un messaggio “stasera ti devo troppo raccontare cos’è successo ieri!!!”, poi ci si incontra e “no dai aspettiamo di bere qualcosa, così lo racconto bene” (minchiazza, figurati altrimenti come la racconta).Risultati immagini per suspense gifCosì la tensione è alle stelle, ti aspetti un racconto astronomico, roba pazzesca, divertentissima, la NASA lo avrà contattato per andare su Plutone con Topolinone (okay potete segnalare questo blog dopo questa battuta, è un vostro diritto) … E invece no, ha rivisto una professoressa delle medie.
E noi le medie non le abbiamo neanche fatte insieme. 

Ora io dico, possiamo tutti prendere coscienza dei nostri limiti? Non è che siamo tutti comici, se no non sarebbe neanche una professione. Non siamo tutti divertenti.
Non possiamo essere tutti Ricky Gervais (anche se sarebbe un bel mondo).
Se tu hai la verve di un tapiro addormentato, per esempio, ti prego di non metterti a raccontare una storiella di mezz’ora, perché finisce che faccio una strage per il nervosismo. Risultati immagini per ricky gervais gif
Se il tuo entusiasmo è paragonabile all’incontenibile vitalità di Melania Trump a un qualunque evento col marito, per favore non raccontarmi mai niente. 
Se poi azzecchi un verbo una volta all’anno per puro caso, TI PREGO non parlarmi neanche perché io se in un discorso sento un “guarda se io possa” “se potevo lo facevo” e altre cose terrificanti il mio picco di interesse precipita e devo per forza di cose inondarmi di alcol, se no non ne esco viva. Se poi a fare questi errori di grammatica base è -per dire- un figo, la mia vagina si secca completamente e chiude i battenti col catenaccio, va in ferie. Quindi ne approfitto per fare questo appello agli italiani: STUDIATE. VI PREGO STUDIATE I VERBI. 
Risultati immagini per verbi sbagliati
Poi non dico neanche che dobbiamo sempre disquisire dei massimi sistemi del mondo o essere un erudito gentleman, però le cose base… Poi ci saranno sicuramente ragazzi a cui io farò lo stesso effetto perché so a malapena fare le addizioni ed è già tanto se so geograficamente dove si trovi la mia città, ognuno ha le sue lacune. Ma un minimo. Vi prego.

Chiedo scusa per essere un po’ sparita di nuovo in questi giorni ma sono tempi bui e una ragazza deve pur sopravvivere. Ora sono tornata a spargere odio verso l’umanità e un po’ di scemenze.

E voi quale categoria di incapaci a raccontare le cose odiate? E a quale categoria appartenete? Fatemi sapere, spelacchiati!

 

Autore:

Simpatica come una piaga da decupito e fine come un babbuino che si gratta il sedere. Se vi va di scambiare quattro chiacchiere, mandarmi mail minatorie o proporre una bevuta insieme: pensierispelacchiati@gmail.com

25 pensieri riguardo “Scleri del sabato sera: Imparate a raccontare

  1. a me tu fai morire tutte le volte………..a parte che concordo su tutta la linea c’è modo e modo di raccontare specie se si sta in attesa da ore……. e poi racconta e basta. sei troopo simpatica anche quando scleri!!!!! e vai nutellazza amica io non la posso mangiare ma la adoro

    Piace a 1 persona

    1. 😱😱😱non puoi mangiare la nutella!?😱
      Povera anima, mi dispiace tanto ma spero tu possa mangiare qualcosa di altrettanto buono per compensare! Mi sento allora in dovere morale di mangiarne anche da parte tua 💓
      Grazie mille per essere passata e per il commento, sei carinissimaaa!

      "Mi piace"

  2. “Se potevo lo facevo”ahahahahah … La puntata del mercoledì in ritardo, dunque l’attesa si tagliava a fette…ma che puntata…grandissima come sempre.
    Adesso però mi hai trasferito il trauma del verbo..dunque per paura che noterai i miei errori ( maledetto t9 – ci metto anche il mio prof di italiano che non mi ha coinvolto bene ) mi toccherà scrivere- verificare – scrivere -verificare. Geograficamente preparatissimo ( in questo me la gioco ) ma lieto di averti incontrata nel tuo meraviglioso blog. Tu sai che io leggerò sempre e adoro la bellezza, la fantasia e l’autenticità di ciò che dici e che fai. Sara mi toccherà aspettare la prossima puntata…a breve però partecipo al tuo domandone. Prima correggo…

    Piace a 1 persona

    1. Ahahaha ma figurati, i verbi capita a tutti di sbagliarli, a me in particolare! se sono presa da un discorso capita che metta congiuntivi un po’ ad cazzum, come si mette il sale nella pasta: a caso. Sono le persone che ogni volta che aprono bocca tirano fuori sei coniugazioni sbagliate che io non posso proprio reggere 😂
      Grazie per un altro dei tuoi commenti bellissimi, a presto! 💝

      "Mi piace"

  3. Ah ah! Piccolo suggerimento malvagio: prenditi gioco di chi ti fa perdere tempo raccontandoti le cose malissimo.
    1. Continua ad interrompere finché non perdono il filo (“ma Antonella è la figlia o la cugina di Beppe?”).
    2. Rovina il finale (“Ok, e quindi?”).
    3. Correggi i verbi e ogni imprecisione.
    Insomma, diventa insopportabile (divertendoti) e prima o poi smetteranno.

    Piace a 1 persona

    1. Ahah ma se riesci a prenderla alla larga tenendo le cose divertenti/interessanti tanto di cappello! E’ quando la si prende alla larga e si fa addormentare tutti, il problema
      Io vivo a Novara 🙂

      Piace a 1 persona

  4. Dimenticavo la categoria di persone che quando raccontano qualcosa devono toccarti – quelli che si fermano quando non li guardi che solitamente ridono da soli alla fine di ciò che hanno narrato…quelli la categoria di quelli ” ti tocco e mi devi guardare altrimenti non parlo” che nervi…

    "Mi piace"

  5. Purtroppo io so usare i congiuntivi e pure i condizionali, quindi vivo nello sclero continuo, in una nazione dove il 70% è analfabeta funzionale. Non potevo nascere più idiota oppure altrove ? NO !

    "Mi piace"

  6. Adesso ogni volta che qualcuno massacra congiuntivi a raffica, c’è la possibilità di iniziare a canticchiare “Il congiuntivo” di Lorenzo Baglioni… se si è stonati, meglio, così il massacratore di congiuntivi ha un incentivo in più a ripassarsi coniugazioni e consecutio temporum!😂

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...