Pubblicato in: http://schemas.google.com/blogger/2008/kind#post, Jorge Lorenzo, Marc Marquez, MotoGP, pagellando la MotoGP, valentino Rossi

Pagellando la Motogp: Motegi. L’alba di una nuova gara


Si arriva a Motegi con una premessa: Marquez rischia di vincere il titolo con tre gare d’anticipo.
Ecco una la lista delle possibilità che lo vedrebbero campione:
– arriva almeno trentesimo (su ventiquattro)
– Pedrosa non sorride nemmeno una volta nel corso del weekend
– la Terra non implode

Non sarebbe campione (a sto giro) se:
– Le tartarughe ninja facessero una riunione d’emergenza e dovesse partecipare anche Marchelangelo

Ciò detto, qualcuno abolisca le gare in qualunque luogo abbia un fuso orario troppo diverso dal nostro, PLEASE.
Non sapevo nemmeno che esistessero le otto di mattina della domenica. Non si può vivere così. Se un sabato sera faccio tardi rischio di perdermi comunque la gara, è una fregatura. Onore a chi si è fatto la diretta.

Passiamo alle gare che è meglio.
La Moto3 mi ha stesa, ero nel letto appallottolata nelle coperte in versione sushi arrotolato nelle alghe e quando Kent e Miller hanno fatto quella “cosa” che ancora non ho metabolizzato sono saltata su appiccicandomi al televisore per capire se avessi avuto un’allucinazione o Miller si fosse davvero giocato il primo posto un’altra volta.
Jack potrebbe scrivere un libro, “come mandare al diavolo il mondiale perché tanto passi in MotoGP”, in collaborazione con Kent. Se continua così il titolo lo vince, ma come “piciu dell’anno”.
Miller, ti prego. Please. Vinci questo dannato mondiale che non posso avere un colpo a ogni gara e ci basta un Marquez vincitore.

Va bene passiamo alla MotoGP che altrimenti non se ne esce più e questo potrebbe passare alla storia come il post più lungo del mondo.
Alloooora. Pole di Dovizioso, con dietro Rossi, Pedrosa, Marquez e Lorenzo.

Tutti in griglia, semafori che si accendono e spengono un po’ come pare a loro e via, si va!
Lorenzo e Rossi partono all’attacco di Dovizioso superandolo a destra e a manca, Marc fa una delle sue partenze casuali, Iannone sta davanti a Marquez, tutto va bene e quelli in piedi alle quattro a seguire la gara fanno ancora fatica a capire dove si trovino.
Al secondo giro succede qualcosa di assurdo, che nessuno si aspettava e che non succedeva più o meno da una gara: Crutchlow cade.
Cal, cosa dobbiamo fare con te? Se nemmeno lo champagne del podio ti ha dato la forza di finire la gara mi sa che non c’è più speranza…

Valentino va a spron battuto con il chiaro intento di doppiare sè stesso dopo un paio di giri mentre Marquez sorpassa Iannone e per una volta i due non si scannano, forse Andrea spera che il karma faccia il suo corso.
“Passato un Andrea se ne passa un altro” però è il nuovo motto di Marquez che quindi si prepara a balzare anche Dovizioso mentre Jorge urlando “banzaiii” si lancia davanti a Valentino approfittando di un errore; poco dopo in giro per il circuito sono appese foto di Lorenzo con la scritta “ricercato, vivo o morto”: Jorge è ufficialmente in fuga.

Contemporaneamente è iniziata la stagione di caccia alle Yamaha e Marc ha già le fiocine pronte; il primo nel suo raggio d’azione è Valentino che però non ci sta a farsi accalappiare e lo risorpassa senza remore, ma Marc ricorda della minaccia del team di levargli il gameboy se non vince ‘sto dannato mondiale in casa Honda e quindi alla fine lo passa e prende il binocolo per individuare Lorenzo, il quale a questo punto ha finito la gara ed è espatriato in Messico, ormai latitante.

Da qui in poi non succede più niente ma rimaniamo tutti in ansia perché non si sa mai (come insegna la Moto3) e solo quando Lorenzo effettivamente passa sul traguardo cominciando ad annuire forsennatamente come al solito ci rilassiamo (e torniamo a dormire).

Marc è campione del mondo per la seconda volta di fila in MotoGP e la cosa mi fa riflettere. Quasi stessa età, lui vince titoli come se piovessero e io arranco agli esami. La vita è ingiusta.
A fine gara Marc viene avvicinato da un losco figuro vestito di rosso con un palco di corna che nemmeno un cervo e questo gli consegna una spada (io avrei preteso una spada laser, fossi stata in Marc) e anche se mi aspettavo che andasse ad infilzare Lorenzo per avergli rubato il gradino più alto del podio lui la usa solo per tagliare il filo di un palloncino simbolico.
So boring…
Però sono confusa. Prima diventa una tartaruga ninja, poi un Samurai… si sta evolvendo? E’ un digimon? Il prossimo livello qual è, Super sayan?

Jorge “Il fuggitivo” Lorenzo:

Non importa da dove parta, ormai è tornato nello stato mentale dell’anno scorso, quello del “guardatemi in griglia perché dopo non mi vedrete più”. Che dire, mi alzerei anche alle due per vederlo vincere in questo modo.
Io essendo una persona di malafede e soprattutto poco “signora” , in ricordo dell’anno scorso quando lo fulminava con gli occhi ogni volta che poteva, quando ha detto “Marc si è meritato il titolo, è stato il più bravo bla bla bla” continuo ad aspettarmi un “ma col cazzo che si è meritato sto titolo di merda, se non mi avessero operato trecento volte nell’arco della pausa facendomi diventare una specie di cyborg sarebbe stato mio e l’anno prossimo se proprio non ce la faccio a vincere gli sparo.”
Ma mi rendo conto che non c’è più la rivalità di un tempo, per quanto la cosa mi divertirebbe.
Comunque se sei ancora in fuga ti ospito volentieri.

Marc “Schweps, che ti aspettavi” Marquez
Chi l’avrebbe mai detto, ha vinto il mondiale! Congratulazioni, pischello.
Meritatissimo, ha vinto più gare in una stagione di quante chiunque ne vinca in una carriera, ammette che lui la fa sembrare facile perché sorride sempre e comunque ma, Marc, lo sappiamo già che è un casino.
La pressione psicologica a me avrebbe fatto implodere il cervelletto, un campione si vede anche da questo. (io, per esempio, mi agitavo pure quando in gelateria dovevo fare i coni e c’era la fila. Stesso livello, proprio.)
“Ringrazio Suppo per avermi Supportato” mi avrebbe fatto molto ridere, ma lui non è scemo quanto me e ringrazia i fan. Figurati Marc, è stato un piacere.
Campione dentro, fuori, a metà, su e giù.

Valentino “il podio è casa mia” Rossi
Partenza a razzo, guida la gara finchè un Lorenzo selvatico non lo sorpassa e poi rimane aggrappato alla seconda posizione con le unghie e con i denti, ma con Marquez c’è troppo poco da fare, soprattutto se c’è in gioco il suo gameboy.
Gara perfetta anche la sua a parte l’errorino che ha fatto passare Jorge, ma di più non si poteva fare.
Forse un bacio a Marc sul podio, in ogni foto sembra che siate lì lì per farlo! Sono sicura che Linda se ne farà una ragione, tu e Marc sareste perfetti.

Dani “buonanotte, gente” Pedrosa
(Piccola parentesi sulle sue prove libere: ma l’avete visto? Per frenare ha impennato tipo Zorro sul suo fido Tornado, che roba! La moto aveva bevuto della Redbull, per caso?)
Uff. Mi aspettavo sinceramente di più, una lotta all’ultimo sangue per tenere aperto il mondiale il più possibile e invece nada… Peccato. Gara pulita, niente da dire, nemmeno di stupido. Sarà che l’hanno inquadrato poco…

Riquadrino:
Stavolta sei stato deludente. Non è successo nulla durante i tuoi momenti. La nota positiva è che non mandano più quella pubblicità di non so che profumo con i Depeche Mode in sottofondo, grazie al cielo.
Ora c’è quel tizio che schiocca le dita a caso, non so se si possa considerare un passo avanti.
(Voto sempre molto alto alle pubblicità della GAS. Avrei qualche commento da fare a proposito di come quella cameriera sprechi il suo tempo quando c’è Marc solo in una camera d’albergo, ma li terrò per me. Più o meno.)

Alla prossima 😀

Autore:

Simpatica come una piaga da decupito e fine come un babbuino che si gratta il sedere. Se vi va di scambiare quattro chiacchiere, mandarmi mail minatorie o proporre una bevuta insieme: pensierispelacchiati@gmail.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...